Scommesse: i recenti precedenti storici sono importanti

S

Rispondo ad una domanda che ricevo periodicamente: Quanto contano i precedenti storici nelle scommesse? Molto. Ora che vi ho dato subito la risposta vi fornisco maggiori informazioni.
La creazione del sito www.Pronostico.it ha permesso al Popolo QSC di migliorare di molto la propria capacità nell’analizzare le partite di calcio e quindi di scommettere in maniera corretta.
Il principio di Pronostico.it è quello di avere in poco tempo tutti gli indicatori per valutare su un unico sito e in pochi secondi un buon pronostico. Uno dei primi elementi che sono riportati per ogni scheda sono proprio i recenti precedenti storici.

Precedenti storici sì, ma recenti

L’esperienza ultra ventennale nell’ambito delle scommesse sportive mi ha permesso di identificare quali sono gli indicatori più importanti, in un mondo in cui ci sono tantissimi numeri su tantissimi siti che portano solo a confusione e disinformazione. Ho scoperto che uno degli elementi fondamentali per analizzare un buon pronostico sono proprio i recenti precedenti storici. Esatto, parlo solo dei più recenti, diciamo al massimo le ultime 10 partite e comunque all’interno di un arco temporale limitato a pochi anni. In pratica tutti quelli presenti su Pronostico.it.
Andare troppo indietro con il tempo serve poco, ma vedere come sono finite le ultime partite tra le due squadre che stiamo studiando è molto importante.

Alcuni esempi pratici

Faccio riferimento ad alcuni recenti casi già analizzati sul sito Quote Scommesse Calcio (www.QuoteScommesseCalcio.com).

Monaco – Lione
Ecco la tabella di Pronostico.it relativa agli ultimi precedenti storici.

Come è possibile vedere la tendenza è da Goal e Over. Erano da Over anche gli indicatori relativi al Monaco in casa e il Lione in trasferta, pertanto c’erano ben 3 forti indicatori che andavano verso un Over.
Quindi in una logica in cui non mi piace giocare il pronostico Goal, ma piuttosto preferisco l’Over 1,5 o Over 2,5, un buon pronostico per questo match poteva essere proprio l’Over 2,5.
In alternativa, considerando che le due squadre avevano difficoltà a perdere, si poteva prendere in considerazione un banca X poiché le quote erano equilibrate e il match sembrava per l’appunto fortemente indirizzato quantomeno verso la presenza di almeno una rete.
Il mach è finito 3-2.

Indicatori che vanno nella stessa direzione

Quindi i precedenti storici sono molto importanti, per questo motivo sono presenti su www.pronostico.it e sono inseriti tra i primi elementi a disposizione.
Ricordate sempre che gli indicatori devono andare il più possibile verso la stessa direzione, ci può anche essere un elemento contrario, ma più avete certezze e più è probabile che il vostro sarà un buon pronostico.
Per ulteriori informazioni sull’importanza di avere indicatori che vanno nella stessa direzione fate clic qui.

Quote

Clicca qui per registrarti a Betflag
Clicca qui per registrarti a Betfair
Il gioco è riservato ai maggiori di 18 anni e può provocare dipendenza.





Iscriviti al mio canale Youtube


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo utilizzando i pulsanti qui in basso.

Informazioni sull'autore

Giulio Giorgetti

Amministratore dello storico sito Quote Scommesse Calcio, disponibile all'indirizzo www.QuoteScommesseCalcio.com, il sito con le percentuali di pronostici vincenti più alte al mondo.

Amministratore del sito BettingExchange.it, disponibile all'indirizzo https://bettingexchange.it, il punto di riferimento in Italia per il Betting Exchange (Punta e Banca).

11 Commenti

  • Spero che ora sia chiaro a tutti che analizzare i precedenti storici è fondamentale per realizzare un buon pronostico.

  • Ciao Giulio. Personalmente, se non trovo i precedenti storici vado subito ad analizzare un’altra partita. È un ottimo indicatore. Bravo ad aver pensato di inserirlo nelle varie schede di Pronostico.it. Grazie!

  • ciao, leggendo questa tua frase “In alternativa, considerando che le due squadre avevano difficoltà a perdere, si poteva prendere in considerazione un banca X” non mi è chiara una cosa, le squadre che hanno difficolta a perdere non sono indicatore da Under (a meno di avere squadre che cmq subiscono molto)?

    • Sì, esatto, sono da Under, ma non è detto che sia da 0-0. Quindi nel contesto della frase quando ipotizzavo gli Over ho suggerito invece di giocare un Over 1,5 o Over 2,5 dove sono necessari almeno 2 o 3 goal di andare verso un Banca X dove con un solo goal potevi anche vincere.

  • quando parli di analizzare i precedenti storici, analizzi in questo caso solo quelli in un cui il Monaco giovaca in casa o li guardi tutti? grazie

    • Tutti. Quello che mi interessa di più è vedere l’andamento generale 1X2 a prescindere da chi giochi in casa o meno. Poi vedo Under/Over e Goal/NoGoal. Solo come ultimo passaggio posso vedere se c’è una squadra che magari vince spesso a prescindere se gioca fuori o meno, ma è un dato secondario rispetto a quello generale.

  • Grazie Giulio sempre molto utile. Anche ieri sera Inter Napoli era da under considerando i precedenti e così è stato. Nonostante il trend da over per il Napoli è la mia fede partenopea ho saltato semplicemente il match. 😇

  • Ciao Giulio,volevo spiegare come il metodo QSC mi ha salvato ieri da un altro trappolone. Partita Valencia – Getafe. Le percentuali dei segni, lo stato di forma, i grafici e le ultime 5 erano tutte a favore del segno 1 (anche se l’occhio mi è andato al fatto che tra le sconfitte del Getafe c’erano VillaReal e Real Madrid ed il Getafe aveva fatto 0-0 con il Barcellona.) o al massimo 1X per cautelarsi. Poi l’occhio mi è andato sui precedenti tra le due squadre (prima di QSC non li guardavo proprio) ed ho notato che c’erano due pareggi ed una vittoria del Getafe. Ergo il Valencia non aveva mai vinto contro il Getafe. Per cui ho giudicato partita da NO BET e trappolone evitato. GRAZIE QSC. Spero che questa mia esperienza sia utile a qualcuno!!!

Quote Scommesse Calcio

Commenti recenti

Articoli recenti

Categorie

Altri siti