Non scommettere su partite con segno 1 (o 2) troppo basso

N

Riprendo oggi un tema già ben noto in QuoteScommesseCalcio.com (QSC) cercando di approfondire alcuni aspetti, mi riferisco in particolare ai segni 1 e 2 bassi. La regola generale di QSC è di evitare di scommettere del tutto su queste partite, non solo quindi sul mercato esito finale 1X2. Il motivo è che sono in genere partite trappola e finiscono spesso, ma non sempre, con una sorpresa. Questo rende di fatto imprevedibile il pronostico.
L’articolo cardine che invito a leggere è quello di QSC: Scommesse con segno 1 o 2 bassi, meglio evitarle, per chi non lo conosce deve assolutamente leggerlo poi può continuare a leggere qui sotto.

Non giocate segni 1 e 2 bassi, meglio scegliere quote più alte

Su QSC sconsigliamo di giocare quote 1 o 2 inferiori a 1.40 e nei giorni scorsi in un commento di una partita su PronosticiCalcio.com ho spiegato ad un utente che personalmente reputo basso anche un 1 intorno a 1.50 – 1.55.
La logica è sempre la stessa, se devo rischiare di giocare un solo segno preferisco avere una ricompensa maggiore, diciamo di almeno 1.70, meglio ancora se tra 1.80 e 2.40. In questo modo posso avere la possibilità di chiudere con un ottimo profitto in caso di vantaggio della mia squadra utilizzando il Betting Exchange.
Se la quota si trova già schiacciata verso il basso ad esempio a 1.30 bene che va la quota potrà scendere a 1.05. Il gioco non vale la candela se si tiene conto che in molti casi c’è la sorpresa come documentato nell’articolo QSC che vi ho sopra riportato.
Anche nelle scommesse tradizionali vale la stessa logica: se devo giocare una quota con un segno 1 a 1.55, allora preferisco di gran lunga un match dove magari con un doppia chance 1X ottengo il 35% (quota a 1.35), in questo modo parto con un risultato attivo a mio vantaggio che è lo 0-0, e allo stesso tempo anche se dovesse segnare la squadra avversaria per prima basterà un goal per vincere. Diverso invece se ho un 1 e segna la squadra avversaria, la scommessa è altamente in dubbio.
Questo è il motivo per cui in genere preferisco partite che hanno segni più alti: maggiori profitti, maggiore controllo della scommessa, maggiori possibilità di vincere.

Quota bassa non è facile da prendere

L’errore comune è invece quello di pensare che una quota bassa possa essere facile, quasi regalata. Ho visto che in genere lo scommettitore che perde tende a giocarle spesso e il morale della favola è che poi perde e si domanda come mai il Real Madrid ha perso in caso con il Tondela e parla di “sfortuna”. Chi mi conosce sa benissimo che reputo la fortuna un fattore minimo nelle scommesse sportive, praticamente nullo nel medio-lungo termine (a tal proposito invito tutti a leggere questo bell’articolo di BettingExchange.it: Quanto conta la fortuna nelle scommesse?.

semel in anno licet insanire? Anche No.

Così nei giorni scorsi mi ha fatto sorridere leggere il commento di Ugo C. su QSC che ci riporto di seguito:
. In casi come questi il pronostico di Ugo C. sarebbe stato eliminato perché non rispettava la regole QSC, infatti anche se ha pronosticato un Over 1,5 la regola è quella di evitare di scommettere del tutto su partite di questo tipo. Abbiamo poi lasciato il commento perché Ugo aveva giocato a carte scoperte dicendo di sapere che stava commettendo un errore e usando la locuzione latina “semel in anno licet insanire” che significa “Una volta all’anno è lecito impazzire“. Purtroppo la pazzia non si sposa bene con il metodo e la preparazione. Ricordate evitate di scommettere sui segni 1, e a maggior ragione 2, troppo bassi, vedrete che non impazzirete dalla rabbia e inizierete a giocare in maniera più corretta.

Quote

Clicca qui per registrarti a Betflag
Clicca qui per registrarti a Betfair
Il gioco è riservato ai maggiori di 18 anni e può provocare dipendenza.





Iscriviti al mio canale Youtube


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo utilizzando i pulsanti qui in basso.

Informazioni sull'autore

Giulio Giorgetti

Amministratore dello storico sito Quote Scommesse Calcio, disponibile all'indirizzo www.QuoteScommesseCalcio.com, il sito con le percentuali di pronostici vincenti più alte al mondo.

Amministratore del sito BettingExchange.it, disponibile all'indirizzo https://bettingexchange.it, il punto di riferimento in Italia per il Betting Exchange (Punta e Banca).

6 Commenti

  • Aggiungo che qualcuno potrebbe pensare: “se spesso il segno 1 a quota bassa non si verifica, allora conviene giocare l’X2?“. La mia risposta è No, questo è solo un azzardo. Se proprio si deve andare contro un segno basso, posso suggerire di farlo su un 2: se ho una squadra fuori casa che è data molto bassa, posso pensare più facilmente ad una possibile sorpresa. L’importante però è che il pronostico sia sempre studiato, se iniziate sempre a scommettere contro la favorita senza analizzare prima la partita, perderete sempre.
    Il mio consiglio rimane comunque quello di saltare a priori queste partite. Su QSC l’abbiamo inserita come regola e abbiamo i pronostici migliori al mondo. Quindi basta questo per farvi capire l’importanza di saper seguire questa mia indicazione.

  • Ciao quindi se ho ben capito ..la regola è evitare ogni tipo di scommessa su partite dove i segni 1 e 2 sono troppo bassi, insomma non considerare nemmeno queste partite … corretto? Grazie anticipatamente x la risposta. Complimenti per il sito ….. bellissimo

  • Visto che siamo in vena di citazioni dico “Repetita iuvant”. Grazie a questo monito che viene dato praticamente ogni settimana sono alla fase 1 della “detossificazione”: infatti non gioco segni bassi in trasferta, MAI.
    Devo ancora avere la forza di volontà di evitare anche di giocare quando sono bassi in casa ma piano piano ci riuscirò. Fortunatamente a dispetto di molti, se proprio devo giocarli evito di condirli con combo varie “per far salire la quota”… peggiò non si può ragionare.

  • Continuando con le citazioni dire:
    ” errare umanum est perseverare diabolicus ”
    (errare è umano ma perseverare nell’errore è diabolico)

  • Continuo anche io con una citazione da bar che ci sta bene in questo caso: “le partite già vinte sulla carta si perdono in mezzo al campo” ricordo un articolo del genere sul Manchester united favorito in casa a quota bassa. Grazie Giulio sempre sul pezzo.

Di Giulio Giorgetti

Quote Scommesse Calcio

Commenti recenti

Articoli recenti

Categorie

Altri siti