Matched Betting? Meglio lasciare perdere!

M

Se mi chiedete un parere sul Matched Betting è sicuramente negativo. Mi sento sempre male quando vedo degli utenti che mi contattano perché hanno visto in giro qualche nuovo sito che promette di fare soldi facili e sicuri con le scommesse sportive. Nei confronti dei miei lettori nutro sempre un senso di protezione e quando vedo c’è che qualcuno che si illude che si possano fare soldi facili mi sento in dovere di fargli capire che le cose stanno diversamente.
Molto tempo fa un utente in un’email mi chiese se conoscevo il Matched Betting e cosa ne pensavo e gli risposi: “Roba vecchia. Rimesso a lucido con operazione di marketing” e in effetti così si è confermato.
Diciamo allora cosa è prima di tutto il Matched Betting. Si tratta di un metodo per guadagnare soldi sfruttando i bonus dei bookmaker, cercando di incrociare l’offerta del bookmaker A e quella del bookmaker B. Insomma lo avevo detto che era una roba vecchia.
Bene, adesso capita che a distanza di molti mesi mi arriva oggi un’email di Davide, utente QSC, che mi dice che un suo amico gli ha parlato di questo strano Matched Betting e mi chiede cosa ne penso, allora colgo l’occasione per dare la mia opinione negativa.
Stando nel settore delle scommesse sportive da oltre 20 anni ho visto di tutto e di sicuro c’è chi vuole provare a guadagnare in maniera facile. Purtroppo i siti che parlano di Matched Betting hanno un tipo di comunicazione che non mi piace. Chi mi conosce sa benissimo che evito di andare sui altri siti, ma già immagino come saranno fatti: promettono miracoli, vincite certe, soldi facili, diventa ricco ecc.
E così capita che nascano siti come funghi sulla moda del momento: una volta le surebet, una volta il matched betting e un’altra volta magari qualche progressione a raddoppio.
Il problema quale è? Semplice, che sono destinati al fallimento. L’operazione è solo di marketing perché la sostanza manca. Dopotutto quello che dico sempre è: se fosse così matematico vincere perché non lo usa chi ha fatto il sito tenendoselo segreto? Semplice perché non funziona nel medio lungo termine, ma solo nel breve. Sfruttare i bonus significa provare a guadagnare nel brevissimo termine, ma non nel lungo periodo. Quindi che succede che l’utente che viene risucchiato in questo vortice come un drogato in cerca di una dose gira la rete a cercare i bonus (di nuovo, ve lo avevo detto che era la cosa più vecchia del mondo!) e alla fine rimane sempre il giocatore perdente che era prima. In questo modo rimane in quella fetta di giocatori che rimarranno sempre perdenti perché devono ancora capire che per fare bene con le scommesse ci vuole invece metodo.
Come ho detto ad un altro utente la differenza tra un Matched Betting e il Metodo QSC è abissale: sono due mondi opposti. Con il primo avete un fuoco di paglia, mentre con il secondo imparate a giocare in maniera corretta per tutta la vita.
Ci sono poi altre considerazioni da fare contro il Matched Betting: sfruttare i bonus in quella maniera sono pratiche non consentite in genere nei termini e condizioni (T&C) dei bookmaker. Ora, sapendo che molti se ne fregano di quello che c’è scritto nei T&C, vi dico che invece è importante leggerli perché potreste avere il conto congelato proprio perché usate queste tecniche.
Certo, se usate il Betting Exchange questo rischio non lo avete perché con i bookmaker Punta e Banca non c’è l'”Effetto Casinò”. Non solo, il modo più facile per fare un Matched Betting è proprio quello di usare questa promozione Betting Exchange che vi permette di avere un rimborso sulle perdite nette fino a 50 euro. In pratica potete ad esempio aprire un conto su un bookmaker qualsiasi e coprire poi le giocate con scommesse piazzate in modalità Betting Exchange e starete sicuri non solo di avere una copertura sulla giocata, ma anche di avere un ulteriore bonus a rimborso fino a 50 euro sulle eventuali perdite. Insomma fantastico, se non che incentivare questo tipo di azione significa portare i miei lettori sulla cattiva strada, pertanto vi invito a non farlo.
Se volete usare la promozione Betting Exchange potete farlo, ma per imparare a giocare in maniera corretta con il metodo Quote Scommesse Calcio (QSC).
Il sito Quote Scommesse Calcio è online da 10 anni e sono sempre di più gli utenti che hanno testimoniato il funzionamento, basta vedere i commenti inseriti anche su questo sito nelle sezioni Lascia un saluto e Prima e Dopo QSC.
Sul sito QSC giorno per giorno toccate con mano che si può imparare a giocare in maniera corretta ed avere risultati che migliorano nel tempo.
La mia recensione sul Matched Betting Exchange è quindi negativa, avere dei sistemi che inventano l’acqua calda e che di fatto sono solo un fuoco di paglia è qualcosa da cui preferisco stare alla larga. In passato siti del genere erano fatti all’estero ed avevano le classiche caratteristiche dei siti di scam, e un tipo di comunicazione da venditori come abbiamo già visto tante volte da parte dei fanfaroni del web di turno.
Insomma Davide il consiglio che posso dare al tuo amico è quello di lasciare perdere il Matched Betting e di imparare invece a scommettere in maniera corretta.
In generale ragazzi attenzione a chi promette soldi facili, da siti nati dal nulla, con facce mai viste prima.
Per completare il discorso la stessa cosa del Matched Betting è avvenuta in passato per le Surebet, e ogni tanto ritorna, anche qui la solfa è la stessa: promettere guadagni sicuri.
Anche la ricerca delle Surebet è da evitare, perderete solo tempo. Farete molto meglio e avrete molte più soddisfazioni personali nell’imparare a giocare in maniera corretta.

Quote

Clicca qui per registrarti a Betflag
Clicca qui per registrarti a Betfair
Il gioco è riservato ai maggiori di 18 anni e può provocare dipendenza.





Iscriviti al mio canale Youtube


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo utilizzando i pulsanti qui in basso.

Informazioni sull'autore

Giulio Giorgetti

Amministratore dello storico sito Quote Scommesse Calcio, disponibile all'indirizzo www.QuoteScommesseCalcio.com, il sito con le percentuali di pronostici vincenti più alte al mondo.

Amministratore del sito BettingExchange.it, disponibile all'indirizzo https://bettingexchange.it, il punto di riferimento in Italia per il Betting Exchange (Punta e Banca).

9 Commenti

  • Spero che ora sia chiaro che utilizzare il Matched Betting porta solo a rimanere giocatori perdenti, per vincere con costanza invece serve preparazione e metodo.

  • Buongiorno Giulio.

    Innanzitutto grazie della risposta e di questo post che possa servire a capire… come gira il mondo.

    Ai miei 2 amici che me lo hanno portato all’attenzione in quanto amante delle scommesse, oltre al discorso che hai fatto tu, giustamente, di diffidare dei guadagni facili, ho anche portato loro un’altro ragionamento che voglio condividere qua con voi.

    Io sono fortunato perchè di base ho una famiglia ed un lavoro. Con le scommesse ci gioco e non finirò mai di ringraziare te e tutti gli Admin di QSC di avermi migliorato, gratuitamente, come scommettitore anche da un punto di vista culturale.
    Essendo io una persona con non troppa disciplina ogni tanto ricado in errori, dunque non sono (e forse non sarò mai) il tipo che rientra in quella bassissima percentuale di chi ricava dei bei guadagni dalle scommesse. Però il fatto di giocare da più di 3 anni con gli stessi soldi e dunque senza incidere nel bilancio familiare mi permette di considerare questo come un hobby, un gioco con cui mi sto divertendo, anche perchè con il metodo QSC è aumentata la mia percentuale di vincita.

    Ai miei 2 amici ho detto che se anche questo metodo matematico avesse una sua ragione non rientrerebbe minimamente nel concetto di quello che sono per me le scommesse (cioè un gioco), ma rientrerebbe in un lavoro, un investimento che si fa e che deve necessariamente e gioco-forza avere una rendita. Inoltre ci sono delle considerazioni pratiche sul gestire decine e decine di conti sui BM (e relative password) con eventuali passaggi di denaro da un conto all’altro (quando va bene) per sopperire alla carenza di denaro su un conto.
    Oltre al concetto, che è molto diverso da un gioco, di fare un abbonamento mensile/annuale verso qualcuno perchè legato ad un software loro perchè senza di loro… il sistema non funziona.

    La libertà di leggere i libri di Giulio, decidere se applicare il suo metodo o meno (ti chiedo perdono Giulio :-), aver imparato a vivere con molta meno ansia il risultato di un pronostico ma soprattutto gioire la maggior parte delle volte perchè è vincente… e tutto gratis…. non ha prezzo !!! 😉

    • Sì Davide, ottimo intervento. La difficoltà nella gestione dei conti è un ulteriore elemento a sfavore del Matched Betting che lo avvicina di fatto all’altra moda passaggera di cui ho parlato: le surebet. In 20 anni che sto nel settore, in oltre 10 anni di QSC dove sono a contatto ogni giorno con migliaia di utenti (moltiplicalo per 365 giorni l’anno dal 2008 ad oggi), nessuno, ma proprio nessuno mi ha dato una testimonianza positiva su questi metodi.
      Altra cosa sacrosanta che hai fatto bene ad esplicitare, mai considerare le scommesse come lavoro. Andrebbero fermati personaggi che illudono e spingono su questo aspetto, a tal proposito colgo l’occasione per linkare questo importante articolo:
      – LE SCOMMESSE COME LAVORO? NIENTE DI PIÙ SBAGLIATO => https://pronosticicalcio.com/le-scommesse-come-lavoro-niente-di-piu-sbagliato/ 😉

    • Per me è sempre un piacere informare e ancor di più un dovere. L’etica è fondamentale: illudere le persone, portarle sulla cattiva strada, promettere soldi facili sono tutte pratiche che odio.

  • Esattamente Giulio. Queste tecniche sono solo perdite di tempo e al limite si riesce a guadagna solo nel breve periodo. Ci vuole un metodo che funzioni nel lungo periodo, e tu ce l’hai insegnato: metodo QSC!

  • Questa dei conti gioco multipli, non l’ho mai capita. Il fatto di sfruttare i bonus dei BM porta a dei profitti (soldi) non reali. Da giocare poi alle condizioni del BM, con limiti sulle quote minime e sopratutto sui prelievi. Insomma i soliti fanfaroni che promettono arrosto e ti vendono fumo, gente che quando chiedi uno storico dei loro profitti svanisce nel nulla come i migliori illusionisti. Un po come quelli che promettono di insegnarti a vincere con le scommesse attraverso corsi, seminari e sedute permettendoti che non avrai più bisogno del lavoro. Questa gente andrebbe combattuta e non chi favorisce il gioco legale e sopratutto moderato e senza azzardi. Grazie Giulio.

    • Sì Gianluca, esatto. Mi ha scritto un utente QSC, che ringrazio, dicendomi che lui è riuscito ad utilizzare il matched betting e avere piccoli guadagni, ma conferma che richiede tempo e impegno perché poi bisogna vedere le condizioni di ogni singolo bonus. Inoltre bisogna poi differenziare tra guadagno reale e guadagno virtuale, perché in genere questi bonus devono essere rigiocati molte volte per essere riutilizzati.
      In breve, rimane il fatto che si tratta di metodi estemporanei e non di metodi per imparare a giocare nel modo corretto. Chi rimane nel 2018 a fare ancora matched betting è un giocatore che non si è evoluto, e se da una parte c’è chi come il nostro utente è consapevole che per fare realmente bene serve un metodo come QSC, ci sono molti altri utenti che l’unica cosa che sanno fare è sfruttare il bonus e poi naturalmente perdono tutto perché non hanno imparato a giocare.
      Quindi invito tutti i miei lettori a capire il senso del mio approccio: io cerco di educare gli utenti, inserirli in un vortice di bonus è invece un modo errato di operare. Differente invece è insegnare a giocare in maniera corretta come ad esempio con il metodo QSC.
      Dopotutto l’ho detto, il modo più facile per fare Matched Betting è la promozione Betting Exchange, ma che senso ha? Si tratta solo di una cosa estemporanea.
      Le cose migliori sono quelli più semplici e lineari, avere 3.000 conti e rincorrere i bonus mi ricorda i percorsi già visti con le surebet, una sproporzione tra tempo impiegato e ritorno economico con più il rischio di non farcela per via delle condizioni e del congelamento dei conti.
      Quindi per quanto mi riguarda questi sistemi sono solo negativi per la crescita del giocatore, spreca troppe energie a rincorrere il poco quando invece è meglio imparare a giocare in maniera corretta.

  • Anche il mio giudizio sul Matched Betting è negativo… provato diversi mesi fa e abbandonato, richiede molto tempo ed un inutile spreco di energie… mi faceva venire il mal di testa!! I bonus per essere riscattati nn solo devono essere giocati un certo numero di volte, ma anche a quote in genere molto elevate.
    Da quando ho conosciuto il sito QSC e Pronostico.it ottengo risultati 100 volte migliori e le vincite sono reali, non in bonus! Grazie a voi ho imparato a realizzare ottimi pronostici e a vincere con costanza.
    Grazie!!.!
    Avanti così!

Quote Scommesse Calcio

Commenti recenti

Articoli recenti

Categorie

Altri siti