Scommesse: conti demo e simulazioni

S

Rispondo ad un messaggio ricevuto da Cristian che mi chiede: “Come mai i bookmaker che operano nel betting exchange non consentono l’utilizzo di modalità demo così come avviene in molti siti che operano sui mercati finanziari?“.

Partiamo dall’inizio: fare delle simulazioni prima di utilizzare soldi veri lo reputo un must e questo non riguarda solo il Betting Exchange, ma tutto l’universo delle scommesse sportive.
La mia citazione preferita, che è anche il sottotitolo del libro Quote Scommesse Calcio, è “Prima di scommettere, bisogna imparare a vincere” e quindi chi più di me può abbracciare la filosofia per cui prima di giocare anche solo un solo euro bisogna fare molta pratica.

Per rispondere alla domanda di Cristian posso dire che esistono già diversi modi per fare simulazioni sia con il betting exchange, sia con le scommesse tradizionali, ed è forse questo uno dei motivi per cui i bookmaker non hanno previsto dei conti demo. Più avanti li elenco.

C’è poi da considerare che il conto demo in genere è utilizzato per spiegare dei concetti molto complessi con cui l’utente deve prendere familiarità, ed è per questo motivo che alcuni operatori finanziari che si occupano ad esempio di trading finanziario o forex consentono l’attivazione di un conto demo.
Il mondo delle scommesse sportive è invece molto più familiare agli utenti, non solo italiani, ma di tutto il mondo. Se parliamo poi dell’Italia abbiamo una cultura nelle scommesse sportive che risale sin dai tempi del Totocalcio.
Difficile immaginarsi di fare un conto demo per spiegare qualcosa che in realtà già si conosce molto bene. La stessa cosa avviene ad esempio per il Lotto o il Superenalotto: avete mai visto un conto demo che spiega questi giochi? No, perché sono prodotti già noti nella cultura massa.
I conti demo invece ci sono su quasi tutti i bookmaker per i giochi di casinò, ad esempio per le roulette o le slot, e ci sono spesso anche per il poker. Anzi, il gioco d’azzardo online è arrivato in Italia proprio con il poker for free proprio per permettere agli utenti di imparare questo gioco. Quindi meno un gioco è conosciuto, più c’è l’esigenza da parte degli operatori di insegnare ad utilizzarlo.

Il problema nelle scommesse sportive è semmai contrario, sono talmente note e semplici da utilizzare che possono attrarre anche dei minorenni, e questo lo reputo fortemente sbagliato, oltre che illegale. Ogni genitore, ogni fratello maggiore, dovrebbe sempre assicurarsi che ogni ragazzo non acceda al gioco prima di essere maggiorenne, e come suggerisco io, prima di avere un lavoro.

Se parliamo nello specifico poi di Betting Exchange esistono già i conti demo offerti dai software tra cui naturalmente spicca Fairbot. Se si vuole fare trading betting exchange ad alti livelli è sufficiente utilizzare Fairbot e impostarlo in modalità simulazione.
Utilizzandolo in modalità simulazione è possibile fare tutte le prove che si desidera. Fairbot è possibile scaricarlo per 15 giorni gratis e poi comprarlo per un costo irriorio, una licenza annuale costa 79 euro iva inclusa, meno di 7 euro al mese.
Per quelli che non vogliono spendere nemmeno una cifra così bassa, mi sembra un controsenso: si vuole fare betting exchange a livello professionale e poi non si hanno meno di 10 euro al mese per utilizzare il software? Assurdo.

Se invece si vuole imparare il Betting Exchange e si è agli inizi, sconsiglio di utilizzare un software come Fairbot, bastano invece carta e penna. Inutile infatti utilizzare dei programmi se prima non si conosce bene il funzionamento del Punta e Banca.

Quindi per chi vuole imparare il betting exchange il percorso che suggerisco è di iniziare da BettingExchange.it, il sito di riferimento per il Punta e Banca, studiandolo a fondo. Suggerisco sempre e solo di utilizzare BettingExchange.it perché so bene come è fatto e ci sono i soli contenuti che reputo fondamentali e che sono figli di tantissimi anni di esperienza.

A quel punto basta armarsi di carta e penna o meglio ancora utilizzare il calcolatore Punta e Banca disponibile gratuitamente sul sito e con il quale è possibile simulare le classifiche operazioni del betting exchange. Una volta che si sarà acquisita familiarità allora si potrà iniziare ad aprire un conto su Betfair o Betflag ed iniziare ad operare, non prima.

In futuro poi, quando si conoscerà bene il funzionamento del Punta e Banca e si vorrà utilizzare anche un software, sarà possibile installare Fairbot.

Quote

Clicca qui per registrarti a Betflag
Clicca qui per registrarti a Betfair
Il gioco è riservato ai maggiori di 18 anni e può provocare dipendenza.





Iscriviti al mio canale Youtube


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo utilizzando i pulsanti qui in basso.

Informazioni sull'autore

Giulio Giorgetti

Amministratore dello storico sito Quote Scommesse Calcio, disponibile all'indirizzo www.QuoteScommesseCalcio.com, il sito con le percentuali di pronostici vincenti più alte al mondo.

Amministratore del sito BettingExchange.it, disponibile all'indirizzo https://bettingexchange.it, il punto di riferimento in Italia per il Betting Exchange (Punta e Banca).

2 Commenti

  • Se avete altre domande su questo tema, sono a disposizione.
    Per altre domande utilizzate il form Contatti seguendo le regole indicate 😉

  • Ciao Giulio, ottimo articolo illuminante come sempre. Personalmente effettuo le simulazioni adottando il calcolatore punta e banca e raccogliendo le informazioni sulle singole strategie su fogli excel collegati con funzioni ipertestuali alle singole schede delle partite di pronostico.it. E’ un sistema un po’ laborioso ma utilissimo in fase di analisi post-partita.

Quote Scommesse Calcio

Commenti recenti

Articoli recenti

Categorie

Altri siti