Entella – Ascoli – Serie B – 24 maggio 2018

E

Analizzo la partita Entella – Ascoli che si è giocata il 24 maggio 2018 e che è terminata 0-0 perché ho ricevuto tramite il form Contatti una richiesta per sapere perché il match è finito Under invece che Over. Personalmente ieri ho giocato su questa partita e miei pronostici erano 1X e NoGoal. Alla fine ho optato proprio per quest’ultima scommessa, vediamo insieme il ragionamento che ho fatto.

Apriamo la scheda pronostico.it Entella – Ascoli in Serie B.

Le probabilità di vincita erano 39%, 34% e 27% quindi la favorita era la squadra di casa, ma con un 2 al 27% inizia ad essere rischioso un’ipotesi 1 o 1X, quindi servono altrimenti elementi per capire se il match può andare in quella direzione.

Lo stato di forma invece era 9 vs 16 quindi più verso un segno 2.

I precedenti storici erano 6 ed erano terminati quattro volte con segno 1 e due volte con segno X. In termini di Under/Over c’erano un perfetto equilibrio tre partite terminate Over 2,5 e tre partite con Under 2,5. La conclusione finale in base ai precedenti storici è un indicatore da 1X.

Le statistiche in casa dell’Entella parlavano di una squadra che ha difficoltà a vincere, una sola vittoria nelle ultime cinque e numeri da Over bassi (Over 0,5 PT e Over 1,5) e Under alti (Under 2,5 e Under 3,5).

Le statistiche in trasferta dell’Ascoli erano buone: una sola sconfitta nelle ultime 5 partite. In termini di Under/Over c’era una situazione simile a quella dell’Entella: dati generali da Under, ma con possibile Over bassi.

Il grafico Betting Exchange mostrava la quota del segno 1 che scendeva e rafforzava l’ipotesi di un risultato positivo della squadra di casa (vedere pagina 128 del libro QSC sezione “grafici che si allargano), quindi indicatore da 1X. Da notare che la quota della X è rimasta fissa intorno a 3.30, non muovendosi non dava riferimenti né verso un Under né verso un Over, semmai tra i due era l’Under l’ipotesi più possibile in quanto una quota vicina a 3.00 è più da Under, mentre una vicina a 4.00 più da Over.

A questo punto gli indicatori che vedevo erano da partita da 1X, ma vedevo anche che stato di forma, condizione in trasferta dell’Ascoli e difficoltà a vincere da parte dell’Entella in casa erano situazioni che non potevano far stare tranquillo su un risultato di quel tipo e che lo “frenavano”. A quel punto il tutto mi ha fatto pensare ad una situazione di equilibrio: alcuni indicatori verso un 1X, altri verso il 2 e la mia idea è stata quella di scommettere su NoGoal. Anche se nei precedenti storici c’erano 5 casi su 6 di partita da Goal, gli altri indicatori mi sembravano creare una situazione dove era difficile immaginare due goal, uno per ciascuna squadra. Non mi fidavo a mettere a scommettere su uno 0-0, ma reputavo difficile in una situazione così di equilibrio nel vedere due goal magari ravvicinati delle due squadre.
Pertanto ho pronosticato e scommesso su NoGoal che pagava meglio di un 1X, ma soprattutto mi faceva stare più tranquillo e mi sembrava la giocata migliore. Lo 0-0 ha premiato la mia scelta.

Quote

Clicca qui per registrarti a Betflag
Clicca qui per registrarti a Betfair
Il gioco è riservato ai maggiori di 18 anni e può provocare dipendenza.

Informazioni sull'autore

Giulio Giorgetti

Amministratore dello storico sito Quote Scommesse Calcio, disponibile all'indirizzo www.QuoteScommesseCalcio.com, il sito con le percentuali di pronostici vincenti più alte al mondo.

Amministratore del sito BettingExchange.it, disponibile all'indirizzo https://bettingexchange.it, il punto di riferimento in Italia per il Betting Exchange (Punta e Banca).

17 Commenti

  • Complimenti agli utenti QuoteScommesseCalcio.com Feed che ha pronosticato Banca Ospiti e Angelop73 che ha pronosticato Under 3,5. Si potevano ipotizzare queste due tipologie di scommesse anche se come ho scritto nell’articolo non avevo pienissima fiducia in una situazione da 1X e il NoGoal mi faceva stare più tranquillo.

  • Ho anche un video di me che scommetto su questo match, sto facendo un esperimento con la videocamera, lo pubblico ? 😀

  • Buongiorno Giulio sarebbe molto interessante il video, vedere come ci si comporta durante una partita lo trovo personalmente molto interessante, grazie e buona giornata

  • Ciao Giulio,
    grazie per la tua analisi, perchè come sempre mi permettono di apprendere qualcosa di nuovo.
    Per curiosità ti volevo chiedere:
    Hai detto che hai giocato NoGoal, hai portato fino al termine il tuo pronostico o sei uscito prima?
    Grazie ancora
    Francesco

    • Ciao Francesco, la quota iniziale l’ho presa tra 1.65 e 1.70%, si poteva chiudere quindi con circa un profitto del 67% se avessi tenuto fino alla fine. Mi ero dato come obiettivo di chiudere tenendo la maggior vincita proprio sul NoGoal a 1.25 con un profitto del 40% circa, questo poi lo mostrerò nel video che pubblicherò più tardi.
      Quando stavo vedendo la partita però avevo sonno, ero stanco dopo una giornata dove avevo fatto parecchi chilometri in macchina, e ho chiuso in anticipo dopo 25′ circa (vado a memoria) con un cashout che mi ha fatto vincere circa il 17 netto%. Al di sotto dell’obiettivo minimo del 20%, ma se avessi tenuto avrei vinto 40% e volendo avevo un potenziale fino a circa il 70%.
      Colgo l’occasione per dire che è meglio partire da quote “alte” per poi chiudere in corsa, piuttosto che partire con quote già “schiacchiate” tipo a 1.15 o 1.10 che invece non suggerisco di giocare perché non permettono di uscire in anticipo con facilità.

    • Sì Aldo, se non ci sono indicatori a sufficienza che vanno nella stessa direzione allora è meglio preferire un NoBet. Corretto! 😀
      In questo caso vedevo che c’era comunque un equilibrio generale e anche se non c’era un indicatore esplicito da NoGoal (anzi i precedenti storici erano addirittura 4 su 6 da Goal) ho ritenuto che la scommessa migliore fosse proprio questa.
      L’equilibrio era dovuto al fatto che la squadra che veniva data per favorita era quella che stava rendendo di meno, sia nello stato di forma generale, sia nel confronto tra dati in casa dell’Entella e fuori casa dell’Ascoli. A questo si aggiungeva anche un grafico che rafforzava idea di un 1X, ma con una X che rimaneva bassa e possibile. Infine anche le percentuali di vincita erano buone per una situazione di equilibrio considerando che la X era al 34%.
      Quindi si tratta di un caso particolare, un esempio di come analizzando i dati si possa arrivare ad una conclusione che non palesemente evidente.
      Altre ipotesi come detto era un 1X (con rischio però di uno 0-1) e Under 3,5 (ereditando il concetto generale di equilibrio al quale aggiungere che 5 su 6 precedenti storici erano terminati con questo risultato.
      Quindi se si preferito un NoBet nulla da eccepire, l’analisi che ho fatto alla fine è sofisticata ed è meglio non scommettere se non si è convinti. Ci sono molte partite più lineari e semplici da pronosticare, ieri però quando ho acceso la TV ho visto che c’era questo match quindi mi ero divertito a pronosticarla e giocarla. 😀

  • Buongiorno Giulio, in base alle tue analisi non hai detto sempre che per un pronostico tutti gli indicatori devono andare nella stessa direzione? In questo caso hai pronosticato un no goal ma nelle ultime 5 in casa Entella ha fatto 4 volte gg, invece Ascoli nelle ultime trasferte ha fatto 3 volte gg, e poi vi erano i precedenti che nelle ultimi 6 erano finiti 4 volte gg. In questo caso non vi era un rischio nel pronosticare no goal?

Quote Scommesse Calcio

Commenti recenti

Articoli recenti

Categorie

Altri siti