Italia – Polonia – UEFA Nations League – 7 settembre 2018

I

Come sapete dopo l’enorme successo di QSC e di questo sito, PronosticiCalcio.com, sono stato letteralmente bombardato di messaggi di complimenti e richieste di supporto per questo motivo ho deciso di bloccare la possibilità di un contatto diretto , ma volentieri continuo a creare articoli sui miei siti ogni qualvolta lo ritengo necessario.

Nations League

Oggi si gioca Italia – Polonia, partita di esordio della UEFA Nations League, una competizione che ha il merito di eliminare le amichevoli internazionali e voglio fare due puntualizzazioni.

Betflag

La prima è che Italia – Polonia è disponibile solo nel Betting Exchange di Betflag, infatti i cari amici di Betfair non sono arrivati pronti a questo evento. Ufficialmente l’assistenza mi dice che è stata una scelta quella di non proporla, ma credo che sia una scelta tecnica e non strategica: che senso avrebbe eliminare quella che diventerà una sorta di Europa League delle nazionali? Sono fiducioso che nel prossimo futuro anche Betfair offrirà questo match.

Questo mi ha dato modo di ricordare a tutti che se si vuole utilizzare il Betting Exchange è importante avere attivi entrambi i conti, sia quello di Betfair che quello di Betflag. Se dovete ancora aprire uno dei due conti usate questi due link:
Clicca qui per aprire il conto Betflag
Clicca qui per aprire il conto Betfair

Evitare partite delle nazionali

Il secondo punto che mi premi sottolineare è che sulle partite delle Nazionali bisogna avere una maggiore attenzione rispetto alle partite delle squadre di club. Sapete bene ad esempio che durante i mondiali di Russia 2018 la mia “profezia” che ci sarebbero state molte sorprese si è avverata e questo è dovuto anche al fatto che i campionati internazionali ormai si sono livellati molto, questo è dovuto al fatto che giocano ormai molti stranieri in tutti i campionati. Basti pensare all’Italia dove Roberto Mancini, cosa mai vista, ha convocato Zaniolo che non ha nemmeno un minuto di Serie A.
Il problema non è solo italiano, anche l’Inghilterra si è stufata di questa situazione, sì proprio quella nazione che ha al momento il campionato più spettacolare, la Premier League, ma che non vince nulla in campo internazionale da oltre 50 anni.
Il dato è palese, i risultati migliori in Italia li abbiamo avuti ai tempi dei 3 stranieri massimo, dove un giocatore europeo era considerato straniero. Adesso invece un giocatore rumeno è considerato ad esempio come se fosse italiano e così si è arrivati al paradosso che ora è difficile conteggiare gli italiani in campo.

Questo livellamento è brutto, l’identità nazionale la reputo una bella cosa, questa monotonia, questo appiattimento della società, la reputo deleteria non solo nello sport, ma nelle vita in generale.

Ora, tornando all’aspetto sportivo, abbiamo delle nazionali di calcio fatte di giocatori italiani che rischiano di parlarsi in inglese e spagnolo tra di loro, o magari in portoghese se consideriamo Jorginho e Eder, due brasiliani che in comune più che l’Italia hanno Santa Caterina (regione del Brasile).

NoBet

Qualcuno mi ha fatto notare che sia ai tempi dei mondiali 2014 che degli europei 2016 ho dato molti pronostici e quasi sempre vincenti. Vero, verissimo, ma ora non sento più quella tranquillità che avevo in passato nel pronosticare un match internazionale. Altri mi fanno notare che anche durante le sessioni sperimentali sul mio canale youtube ho praticamente fatto sempre bene con le partite di Russia 2018, vero, ma in quel caso si è trattato di un caso, il mio obiettivo era spiegare alcuni concetti chiave e non mi concentravo su quello che invece reputo sempre l’elemento più importante: il pronostico.

La novità poi è che dal 2017 ho messo a disposizione degli utenti il sito www.Pronostico.it, sito che è fondamentale per l’applicazione del metodo QSC spiegato nel libro Quote Scommesse Calcio e per partite di questo il sistema non proporrà alcuni indicatori.

Ad esempio se andate su Italia – Polonia noterete in primo luogo che non sono offerti i dati in casa dell’Italia e quelli in trasferta della Polonia, poiché come si dovrebbero considerare le partite in campo neutro in Russia? Non solo, noterete che manca anche il grafico con l’andamento delle quote. Insomma a questa partita non può essere applicato il metodo QSC, molto meglio invece sforzarsi di realizzare pronostici su partite di campionato, magari dei tornei olandesi.

Quindi il pronostico per Italia – Polonia è un NoBet. Se poi vogliamo fare un pronostico goliardico, allora potrei considerare l’ipotesi di un dutching 1X con maggior vincita sul pareggio, magari qualcosa del genere:

Chiudo ricordando sempre che le scommesse sono vietate ai minori di 18 anni e che bisogna giocare con moderazione e solo su siti legali come ad esempio proprio Betflag e Betfair. In merito alle scommesse goliardiche cercate di evitarle, altrimenti perderete molti soldi perché alleggerirete la vostra concentrazione. Molto meglio studiare per bene il match e analizzare il pronostico. Se una partita non è pronosticabile, meglio saltarla. Nell’occasione quindi suggerisco di evitare di giocare su questa partita e, in ogni caso, forza Azzurri!

Quote

Clicca qui per registrarti a Betflag
Clicca qui per registrarti a Betfair
Il gioco è riservato ai maggiori di 18 anni e può provocare dipendenza.

Informazioni sull'autore

Giulio Giorgetti

Amministratore dello storico sito Quote Scommesse Calcio, disponibile all'indirizzo www.QuoteScommesseCalcio.com, il sito con le percentuali di pronostici vincenti più alte al mondo.

Amministratore del sito BettingExchange.it, disponibile all'indirizzo https://bettingexchange.it, il punto di riferimento in Italia per il Betting Exchange (Punta e Banca).

2 Commenti

Di Giulio Giorgetti

Quote Scommesse Calcio

Commenti recenti

Articoli recenti

Categorie

Altri siti